Il noleggio a lungo termine oltre a tutti i vantaggi che abbiamo già spiegato ha un altro importantissimo aspetto da considerare. I canoni di noleggio a lungo termine consentono infatti di poter avere una gestione fiscale di questi costi molto più snella.

Le aziende, i professionisti o i lavoratori autonomi che decidono di utilizzare il noleggio a lungo termine per risolvere i problemi relativi agli automezzi potranno infatti avere in un’unica fattura mensile tutti i costi relativi alla gestione dell’auto. In questa fattura saranno infatti presenti tutte le voci connesse alle spese tipiche della gestione di un’auto come la manutenzione, le coperture assicurative e altro.

servizi-inclusi-noleggio

Quali sono le spese interamente deducibili su un automezzo

Tutte le spese connesse agli automezzi sono deducibili dal reddito ma dipende dal tipo di automezzo e dal tipo di utilizzo.
Sono infatti interamente deducibili (100% del loro ammontare), le spese e gli altri componenti negativi relativi ai veicoli che sono utilizzati esclusivamente come beni strumentali nell’attività propria dell’impresa.

Rientrano in questo ambito: gli automezzi definiti commerciali che per loro natura non possono essere utilizzati al di fuori di un’attività di impresa e i mezzi destinati ad attività come le società di autonoleggio e di autotrasporto.

Quali sono i costi parzialmente deducibili degli automezzi

I costi relativi agli automezzi non sono sempre interamente deducibili. Ecco il quadro della situazione per le fattispecie escluse dalla casistica precedentemente illustrata.

Esercente arte e professione:

  • 20% costi relativi all’automezzo (per costi canone noleggio solo fino a €3.615,20 per non più di un veicolo e con ragguaglio annuo)
  • 20% costi relativi ai servizi

Aziende uso non strumentale all’attività di impresa:

  • 20% costi relativi all’automezzo (per costi canone noleggio solo fino a €3.615,20 per non più di un veicolo e con ragguaglio annuo)
  • 20% costi relativi ai servizi

Aziende o Esercente arte e professione per uso promiscuo a dipendente per la maggior parte del periodo di imposta:

  • 70% costi relativi all’automezzo
  • 70% costi relativi ai servizi

Agente o rappresentante di commercio

  • 80% costi relativi all’automezzo (per costi canone noleggio solo fino a €5.164,57 con ragguaglio annuo)
  • 80% costi relativi ai servizi

Come funziona il trattamento dell’iva nel noleggio a lungo termine

L’iva relativa ai canoni di noleggio e varia a seconda delle diverse casistiche analizzate nel paragrafo precedente. Quindi, in base alle diverse casistiche risulterà un differente regime di detraibilità dell’IVA corrisposta sui costi di noleggio. La percentuale di detrazione è pari al 40% in caso di esercenti arti e professioni, auto non assegnate, e auto in uso promiscuo, ed è pari al 100%, in caso di uso strumentale e in caso di utilizzo da parte di agenti e rappresentanti.

Come viene trattato fiscalmente l’anticipo dei contratti di noleggio a lungo termine

Nella maggior parte dei contratti di noleggio a lungo termine è previsto il pagamento di un anticipo. Questo tipo di pagamento è previsto a titolo di anticipo canoni, e costituisce un anticipo della sola quota finanziaria dei canoni. Questo tipo di importo deve essere fatturato con IVA ordinaria per i Clienti italiani, senza IVA per i Clienti esteri e non deve essere restituito a fine contratto.

shutterstock_318580079

LE NOSTRE VETTURE

04_drop_abouus

TRASCINA PER VISUALIZZARE LE AUTO

NON HAI TROVATO QUELLO CHE CERCAVI?

RICHIEDI INFORMAZIONI